L’astrologia araba si fonda sul principio che ogni individuo dispone di un’arma che simboleggia l’atteggiamento che si ha nei confronti della vita. Al posto dei segni zodiacali, quindi, nell’astrologia araba si è dotati di 12 armi che sono suddivise in armi corte, armi medie e armi lunghe. Rispettivamente le 12 armi sono: coltello, pugnale, coltellaccio, scimitarra, mazza ferrata, clava, ascia, catena, spada, lancia, fionda e arco. Come si determina qual è l’arma per sé? Mediante l’unione del segno zodiacale, del livello sociale dei genitori e del numero di abitanti della città natale. L’astrologia araba ha quindi un piglio molto audace: la vita è una lotta e quindi va combattuta dotati di un’arma. Le armi corte descrivono persone particolarmente introverse, molto tranquille e timorose mentre le armi medie sono l’ottimo punto di partenza per divenire, nel corso della propria esistenza, un’arma lunga. Ovviamente tutti ambiscono alle armi lunghe, simbolo di saggezza e splendore. Le 4 armi lunghe sono i 4 scalini sociali più difficili da raggiungere.

scimitarL’oroscopo arabo nacque nell’antica Mesopotamia, si espanse nella penisola Araba e ancora tutt’oggi è in vigore. Ogni individuo, nella propria esistenza, sarà dotato di due armi: l’arma della nascita decretata secondo i tre principi visti prima e sancisce il punto di partenza della propria esistenza e l’arma di arrivo che rappresenta invece ciò che si diventa. L’arma di arrivo è decretata mediante la posizione sociale, la personalità e la propria riuscita personale.

Partendo dall’arma di nascita basata sul segno zodiacale, sommando il dato con il numero di abitanti della città natale e il livello sociale dei genitori al momento della nascita si ha così un numero che va diviso per tre. Questo è il numero che decreta l’arma di nascita definitiva, con fattori territoriali incisivi, un po’ come si trattasse dell’ascendente zodiacale. Tralasciando il fattore della città e del livello sociale, difficile da predire numericamente si può invece individuare facilmente il segno zodiacale a cosa corrisponde dal punto di vista dell’arma araba.

– 21 marzo/20 aprile: Pugnale. I nati sotto il segno del pugnale sono persone leali ma talvolta troppo impulsive ed aggressive.
– 22 giugno/22 luglio: Daga o coltellaccio. I nati sotto il segno del coltellaccio sono precisi e affidabili ma talvolta cadono nella noia.
– 24 agosto/23 settembre: Coltello. I nati sotto il segno del coltello hanno una grande sensibilità e sono affascinati da tutto ciò che è bello. Profondamente artistici, non amano la concretezza ma vivono in un mondo proprio.
– 24 ottobre/22 novembre: Pugnale arabo o Scimitarra. Intelligenti ma spesso anche lunatici, sono persone interessanti e ambiziose ma vanno assunti a piccole dosi.
– 19 febbraio/20 marzo: Ascia. Ottimisti e positivi, i nati sotto il segno dell’Ascia sono sognatori che si ritrovano a vivere in un mondo ideale, prendendo spesso delle fregature proprio perché incapaci di cattiveria e di avidità.
– 21 aprile/21 maggio: Clava. Persone calme, metodiche e precise. Non amano gli imprevisti, tutto deve essere ordinato secondo il programma individuato.
– 22 maggio/21 giugno: Mazza. Coraggiosi e solari, i nati sotto questo segno si adattano facilmente a qualsiasi situazione, diventando dei veri e propri camaleonti.
– 24 settembre/23 ottobre: Catena. I nati sotto quest’arma sono diplomatici e abili a sfruttare le situazioni con astuzia e sagacia. Amano il lusso e la ricchezza e faranno di tutto per raggiungerla.
– 22 dicembre/20 gennaio. Lancia. I nati sotto la lancia sono brillanti e simpatici ma anche persone di gusto e affidabili.
– 21 gennaio/28 febbraio: Fionda. Dei veri e propri Robin Hood, non amano le ingiustizie e faranno di tutto per far star meglio coloro che si trovano in una posizione disagiata.
– 23 luglio/23 agosto: Spada. Leader carismatici e perfezionisti, vogliono raggiungere la propria meta prestabilita ad ogni costo. Amano essere al centro dell’attenzione.
– 23 novembre/21 dicembre: Arco. Intelligenti e razionali, sono persone pratiche che cercando di risolvere i disguidi e gli imprevisti con prudenza e attenzione. Ottimi compagni di vita e di avventura.