L’Eremita è la nona carta degli Arcani Maggiori, facenti parte dei Tarocchi. Conosciuto anche come Il Vecchio o Il Saggio, l’Eremita è rappresentato solitamente come un vecchio saggio che sorregge una piccola lampada in grado di illuminargli il cammino. Solitamente l’Eremita rappresenta una scelta saggia oppure la sapienza ma anche un senso di cautela. L’eremita ha un significato preciso sia che venga pescata in versione dritta che rovescia. Vediamo insieme i significati della carta.

Significato

L'Eremita: nona carta degli Arcani Maggiori dei Tarocchi
L’Eremita: nona carta degli Arcani Maggiori dei Tarocchi

L’Eremita rappresenta la saggezza maturata con il tempo. Il bisogno di riflettere e la carta invita a dosare sempre molto bene la propria pazienza. L’essere riflessivi, il saper agire solo dopo aver pensato bene a come fare è l’insegnamento principale dell’Eremita.

Fermarsi a riflettere sulla propria vita, sulla propria condizione, domandarsi se questa è veramente la vita che si vuole avere e nel caso non sia così agire nel migliore dei modi.

Agire per cambiare. Proprio come fa l’Eremita spesso c’è bisogno di prendersi una pausa del mondo per riflettere, isolarsi per poter prendere decisioni adeguate.

Come interpretare la carta dritta?

L’Eremita rappresenta un Arcano Maggiore dalla profonda spiritualità. E’ un arcano in costante movimento e anche se si tratta di una carta profondamente riflessiva rappresenta una evoluzione che si evolve costantemente, in maniera positiva. L’Eremita è una carta che al dritto ha sicuramente una valenza ultra positiva: buoni consigli, chiarimenti e rassicurazioni, il desiderio e il bisogno di avere delle risposte che finalmente arriveranno e via dicendo. Soprattutto in amore si assisterà ad un concetto ancor più ampio di quello solitamente inteso per il rapporto di coppia, un amore puro e profondo che sarà tale proprio perché non ci saranno legami. Il senso di appartenere l’uno all’altro sarà motivato proprio dalla bontà e serenità d’animo. La forza della propria mente è la cosa più importante e questo è l’insegnamento fondamentale dell’Arcano Maggiore rappresentato dall’Eremita. Il percorso da seguire per ottenere dei buoni risultati sarà lungo e tortuoso ma l’Eremita insegna proprio che le gioie principali si conquistano a piccoli passi. Bisogna perseverare sia nello studio che nel lavoro e porsi degli obiettivi da raggiungere grazie agli insegnamenti di una persona che ha trovato nella propria spiritualità la chiave del cammino, come appunto ha fatto l’Eremita.

Come interpretare la carta al rovescio?

La carta dell’Eremita, volta al rovescio, indica invece una perdita dolorosa, una sconfitta a cui non si riesce ancora a sopperire. La lentezza in questo caso non è volta all’evoluzione o miglioramento ma l’Eremita al contrario rappresenta un senso di perdita dalla propria realtà oppure una persona che ancora non sa bene come reagire davanti alle difficoltà. Dal carattere troppo timido e diffidente, la carta al rovescio dell’Eremita segnala anche una incapacità nel vivere serenamente un rapporto. Si ha difficoltà nel raggiungere un proprio obiettivo proprio perché ci si comporta in maniera incerta e si è perso di vista il percorso per raggiungere la vittoria. La carta segnala anche la difficoltà nel rapportarsi serenamente con gli altri proprio perché si ha paura del coinvolgimento o di troppe responsabilità.