La terza carta dei Tarocchi, più precisamente la terza carta degli Arcani Maggiori, è rappresentata da una donna volitiva e spirituale. Chi è? Ovviamente l’Imperatrice conosciuta anche con il nome di Madre Celeste o Venere Urania ma anche La Vergine. L’Imperatrice è rappresentata solitamente come una donna molto composta e aristocratica, mediamente giovane e con una corona luccicante sul capo. Ha uno sguardo fermo, deciso e impenetrabile e siede sul trono con lo scettro nella mano sinistra e lo scudo nella mano destra. La sua figura trasmette sicurezza e senso del dovere.

Significato

La terza carta dei Tarocchi: l'Imperatrice degli Arcani Maggiori
La terza carta dei Tarocchi: l’Imperatrice degli Arcani Maggiori

L’Imperatrice è un simbolo spirituale molto potente. Dove l’Imperatore è potenza materiale, l’Imperatrice è potere spirituale. E’ una donna molto intelligente, che sa come ottenere quello che vuole ma non in modo meschino o giocando con la vita degli altri. E’ una donna giusta, dal grande spirito pratico e da un’ambizione che non smette mai di coltivare. Rappresenta il senso del dovere ma anche la ricerca interiore, la volontà di raggiungere degli obiettivi grazie ad una fede, grazie al senso di credere in qualcosa.

Come interpretare la carta dritta?

L’Imperatrice è simbolo di intelligenza e di creatività. Ha un forte potere divinatorio che implica la riuscita dei propri progetti. Se si crede in qualcosa con la giusta fede esso lo si ottiene, con fermezza e decisione.

L’Imperatrice ha un atteggiamento molto sereno ma invita anche ad agire con impegno, dedizione ed educazione. Rappresenta anche il simbolo della fecondità, quindi nel caso chi colga la carta desidera avere un bambino o aumentare il numero della propria famiglia, l’Imperatrice indica che si è sulla buona strada. La fecondità però non è intesa solo come una nuova nascita ma anche una situazione profondamente favorevole: un nuovo rapporto d’amore che nasce con solide basi oppure un rapporto d’amicizia che risplende di nuova luce grazie ad una serenità interiore ritrovata oppure una soddisfazione dal punto di vista lavorativo. Chi lavora con intelligenza, passione e capacità prima o poi verrà ripagato con la giusta moneta.

Come interpretare la carta al rovescio?

L’Imperatrice rovesciata ribalta completamente i significati sopra espressi con una connotazione profondamente negativa. La sincerità diventa poca onestà e falsità, la semplicità diventa cattiveria e vanità e via dicendo. E’ una carta profondamente negativa perché implica una realtà davvero pessima dal punto di vista comportamentale. Indica una persona che si sta comportando male, spinto dall’odio o dal rancore verso qualcuno o qualcosa. Qui non vi è più solo l’incapacità di agire o una situazione negativa temporanea; l’Imperatrice capovolta indica una situazione malsana ormai ben attecchita e difficile da estirpare. Mostra una pigrizia d’animo, opportunismo e incapacità di affrontare gli eventi a cui bisogna correre ai ripari immediatamente. La carta vincente per risolvere una situazione del genere è la comunicazione, trovare il giusto canale per fare in modo che la persona smaltisca queste scorie negative e ritrovi la propria capacità di giudizio e di espressione. Questo è un viaggio che difficilmente si potrà intraprendere da soli e il partner oppure un amico fidato dovrà capire che questo è il momento per agire e riscoprire sentimenti veri e profondi.