Ottava carta degli Arcani Maggiori dei Tarocchi, la Giustizia conosciuta anche come Legge Universale è descritta come una donna severa ma dedita ad ottenere ed infondere il significato della giustizia. Assomiglia molto all’Imperatrice come raffigurazione: sguardo molto serio rivolto dritto a sé e una reverenza che traspare sin da una prima occhiata.

Significato

Ottava carta degli Arcani Maggiori. La Giustizia
Ottava carta degli Arcani Maggiori. La Giustizia

La carta della Giustizia rappresenta l’equità, l’onore e un equilibrio molto prezioso. Quando verrà il giudizio universale si metteranno su una bilancia le cattive azioni versus le buone azioni: chi vincerà? Se vinceranno le cattive azioni vi sarà una congrua ed equa punizione mentre se prevarranno le buone azioni ci sarà la giusta ricompensa. La carta infatti è simbolo di meritocrazia, simbolo di buona condotta morale e di giustizia, in qualsiasi forma e sfera della propria esistenza.

Come interpretare la carta dritta?

La carta della Giustizia rappresentata nel verso positivo indica appunto l’ora del giudizio, l’ora del bilancio delle belle cose compiute versus i torti fatti.

Indica imparzialità nel giudizio e la capacità di agire senza essere spinti dalla emozioni. Bisogna in questo caso mostrare disciplina ma anche convinzione e fermezza; sta a significare una buona riuscita in campo lavorativo grazie ad una conquista realizzata con prudenza e con grandi capacità professionali e umane. Non è mai una carta che riguarda uno solo degli ambiti della vita dell’essere umano ma il concetto di Giustizia è davvero molto più ampio. Nella coppia può significare fiducia, equilibrio e il raggiungimento di una posizione e di una serenità che valorizzi entrambi i partner. Può inoltre stare a significare la presenza di affetti sinceri, di una solida famiglia in grado di sostenere le decisioni prese ma anche la risoluzione di alcune pratiche difficili. La giustizia è profondamente legata naturalmente al senso di legge quindi può rappresentare anche un contratto o una diatriba finita nei migliori dei modi; il raggiungimento della situazione desiderata. Un successo annunciato ottenuto però non grazie alla fortuna ma grazie alla meticolosità e alla dedizione, sfruttando e mettendo in pratica sentimenti e comportamenti disciplinati ed educati.

Come interpretare la carta al rovescio?

Il senso di giustizia e di ottenere quanto si ritiene corretto rimane anche per quanto concerne la carta della Giustizia al rovescio. Ovviamente queste caratteristiche non appaiono in una veste così sobria e positiva. La carta al rovescio della Giustizia indica problemi da risolvere, che talvolta possono addirittura coinvolgere questioni legali. Una controversia legale che può riguardare la mancata attuazione di determinate norme oppure l’inefficienza sotto un determinato aspetto della vita. Indica anche contrattempi prolungati, l’incapacità di agire con serenità e con giudizio. Indica una mina vagante pronta ad esplodere e che potrà creare degli effetti e dei danni irrecuperabili. Può indicare anche un giudizio sbagliato: il fidarsi di un partner in realtà falso oppure il voler bene e l’affidarsi ad un’amica o un amico che in realtà non provi lo stesso rapporto. Può indicare anche un contratto sfavorevole, sia esso d’affitto oppure lavorativo. Indica delle situazioni disorganizzate e difficili da risolvere.